MENU

Guida alle taglie

Scegliere le proprie scarpe non è solo una questione di stile, vuol dire anche conoscere bene il proprio numero!


Troppo grandi, un po' strette, troppo larghe: quando i piedi fanno i capricci, non è così semplice scegliere il numero giusto. Scopri la tavola delle corrispondenze per comparare i numeri francesi, US, UK e italiani, i nostri consigli per misurare il tuo piede ed un utilissimo pedimetro.

Ritrova i nostri consigli pratici:


Tavola delle corrispondenze

Scarpe Donna
cm IT UK US
22,4 34 2,5 4
22,7 34,5 3 4,5
23 35 3,5 5
23,4 35,5 4 5,5
23,7 36 4 5,5
24 36,5 4,5 6
24,4 37 5 6,5
24,7 37,5 5,5 7
25 38 5,5 7,5
25,4 38,5 6 7,5
25,7 39 6,5 8
26 39,5 7 8,5
26,4 40 7,5 9
26,7 40,5 7,5 9,5
27 41 8 9,5
27,4 41,5 8,5 10
27,7 42 9 10,5
Scarpe Uomo
cm IT UK US
37 5
37,5 5.5
25 38 5,5 6
25,4 38,5 6 6,5
25,7 39 6,5 7
26 39,5 7 7,5
26,4 40 7,5 8
26,7 40,5 7,5 8
27 41 8 8,5
27,4 41,5 8,5 9
27,7 42 9 9,5
28 42,5 9,5 9,5
28,4 43 9,5 10
28,7 43,5 10 10,5
29 44 10,5 11
29,4 44,5 11 11,5
29,7 45 11 11,5
30 45,5 11,5 12
30,4 46 12 12,5
30,7 46,5 12,5 13
31 47 13 13,5
31,4 47,5 13,5 14
31,7 48 14 14,5
32 48,5 14,5 15
32,4 49 15 15,5
Scarpe Bambino
cm IT UK US
9,7 16 0,5 1
10,4 17 1,5 2
11 18 2 2,5
11,7 19 3 3,5
12,4 20 3,5 4,5
13 21 4,5 5
13,7 22 5,5 6
14,4 23 6 6,5
15 24 7 7,5
15,7 25 7,5 8
16,4 26 8,5 9,5
17 27 9 10,5
17,7 28 10 11
18,4 29 11 12
19 30 11,5 12,5
19,7 31 12,5 13
20,4 32 13 1,5
21 33 1 2
21,7 34 2 3
22,4 35 2,5 3,5
23 36 3,5 4,5
23,7 37 4 5
24,4 38 5 6
25 39 6 7
25,7 40 6,5 8
26,4 41 7

Come misurare il proprio piede

1 Scaricare il pedimetro

2 Stampalo su un foglio formato A4

3 Segui le istruzioni per utilizzare il pedimetro correttamente

4 TA-DA! Dopo anni di dubbi, finalmente conosci il tuo numero esatto!

Misurare il piede

Guide pratiche

Bambino: il numero giusto per il suo benessere

Taglie scarpe bambino

Benvenuti nel mondo dei piedini!

Durante i primi mesi di vita, le scarpe hanno prima di tutto una funzione protettrice contro gli eventuali urti.
L'idea che le scarpe aiutino il bambino a camminare prima è falsa. Per il bambino piccolo, la scarpa è un corpo estraneo, una costrizione che rifiuta abbastanza naturalmente.

La maggior parte dei bambini inizia a gattonare tra i 6 e i 10 mesi. Questa tappa stimola lo sviluppo muscolare e osseo dei piedi, ne migliora la stabilità ed il loro controllo posturale che permetteranno progressivamente ai bambini di compiere i loro primi passi. Bisognerà allora scegliere le scarpine dette «scarpe per gattonare». Ecco le caratteristiche che devono avere le prime scarpine (numeri 16-21):

  • Cuoio per la tomaia ed il rivestimento interno, il solo materiale che « respira » ed evita le allergie.
  • Una suola antiscivolo spessa al massimo 1 cm. Deve essere resistente ma non troppo rigida per non opporsi al movimento del piede.
  • Un gambale abbastanza alto, ma morbido.
  • Un controtacco sufficientemente rigido affinchè il tallone resti stabile.
  • La parte anteriore della scarpa bella larga. Per un bambino che non sa ancora piegare bene il piede, è meglio che la punta della scarpa sia un po' rialzata
  • Una linguetta della giusta lunghezza, perchè è lei che protegge il collo del piede.
    Attenzione a non piegarla allacciando le stringhe: le pieghe potrebbero fare male al bambino.
  • Una chiusira della scarpa che permetta di regolarne la larghezza in base al piede del bambino (lacci di preferenza).
  • Non utilizzare mai delle scarpe di seconda mano, il bambino che le ha utilizzate precedentemente avrà lasciato la sua impronta facendogli prendere la forma del suo piede.


Primi passi: partiamo all'avventura!

Verso l'età di 10 mesi, la scelta delle prime « scarpe per camminare » diventa necessaria, quando il bambino inizia a stare in piedi. I piedi del bambino cominciano a dover supportare tutto il peso corporeo, i loro muscoli si sviluppano ed i loro archi plantari cominciano a formarsi. Quali scarpe gli servono? Nè troppo pesanti, nè troppo rigide, nè troppo alte, con delle suole rinforzate ma flessibili: innanzitutto devono essere comode, proteggere i piedi e conferire una maggiore stabilità al bambino durante i suoi primi passi. Se le scarpe non sono adatte, l'equilibrio necessario per imparare a camminare rischia di essere compromesso.

Il numero di un bambino varia dal 17 al 27 e cresce di 2 o 3 numeri all'anno fino all'età di 5 anni. Dal momento che lo scheletro del bambino è ancora flessibile, questi non sente o sente molto poco il dolore se le scarpe diventano troppo piccole. Bisogna quindi controllare regolarmente le scarpe che indossa. Se diventano troppo piccole, la punta delle scarpe inizia a deformarsi sotto la pressione delle dita e può anche strapparsi. Per essere certi di aver scelto il numero giusto, bisogna poter infilare un dito tra il tallone del bambino e la scarpa. Questo spazio vuoto tiene conto della crescita e del movimento del piede durante la camminata.

Cammino come i grandi

Camminare? Le dita nel naso! In questo momento, il tuo bambino approfitta di tutti i momenti liberi per correre, saltare, ballare, scalare! Dai 3 ai 5 anni, i movimenti ed il dispendio di energie sono senza limiti, ed il bambino mette a dura prova i suoi piedi in piena crescita. E la situazione si fa sempre più movimentata man mano che cresce! Le sue scarpe devono essere particolarmente resistenti e comode! Il tuo bambino consuma le suole delle scarpe sul lato interno? Fa parte dei pronatori. Le consuma maggiormente sul lato esterno? Fa parte dei supinatori. Parlane con il suo pediatra o direttamente con un podologo.

Fino ai 12 anni, anche se il tuo bambino ha dei piedi grandi, è preferibile prediligere delle scarpe specialmente concepite per i bambini. La crescita dei suoi piedi non è terminata e le scarpe da adulti non offrono sempre l'ergonomia adatta.

Per scegliere gli stivali giusti...

Taglie stivali donna Innazitutto bisogna prendere bene le misure! Fai riferimento alla scheda prodotto dell'articolo che hai scelto per vedere nel dettaglio le misure del modello.

Per misurare l'altezza del gambale, prendiamo le misure dal tendine d'Achille all'estremità del gambale stesso.

Per misurare il giro del polpaccio, stediamo lo stivale su una superficie piana, misuriamo la larghezza del gambale e la moltiplichiamo per 2.

Per tutte coloro che faticano a trovare degli stivali adatti ad un polpaccio un po' forte, Sarenza propone una selezione di stivali elasticizzati e stivali con i lacci che si adattano perfettamente a tutte le morfologie. Non aspettare oltre per ordinare i tuoi stivali su Sarenza: se non ti andranno bene, potrai renderceli gratuitamente.

Come scegliere le scarpe con il tacco?

Scegliere le scarpe con il tacco Portare delle scarpe con il tacco, è innanzitutto una questione di abitudine e di comodità.

La maggior parte del tempo, le donne preferiscono camminare su un tacco abbastanza largo, di un'altezza di 3-4 centimetri, che garantisce un miglior equilibrio rispetto ai tacchi fini. Se sei un'amante dei tacchi fini, troverai quello che fa per te tra i nostri modelli alti 8 o più centimetri! Infine, non dimenticare che per essere comoda con delle scarpe con il tacco, bisogna alternare scarpe basse e scarpe alte. In questo modo, proteggerai le tue arcticolazioni e la tua schiena. Allo stesso modo, se hai spesso mal di schiena, opta per delle ballerine con un tacchetto di 1,5 centimetri, piuttosto che per delle scarpe piatte.